Blog News — 24 Gennaio 2011
“Spoesie 2006-2009” , l’ultimo libro di Nadia Cavalera
di Gianni Simeone
Sabato 22 Gennaio 2011 00:00
da Sardegna magazine
Poeta-poetessa di versi diversi: Nadia Cavalera… Versi sciolti, liberi da censure; “spoesie”, appunto, che esprimono il senso dell’impegno personale riguardo temi all’ordine del giorno: politica, società, rapporti umani, e che desiderano indicarci che <>.
Un impegno diverso e avanguardista per una “spoetessa” che ha ideato l’ultima corrente poetica del Novecento, il Superrealismoallegorico.
Spoetizzando poetizza, perché ci riferisce che «[…] Per essere poeta non basta infilare/paillettes parole versi lustrini rime brillantine/Ci vuole il macero dentro dello spiazzamento/l’affondo chiaro lento nell’emozioni».

In questa raccolta libera la sua creatività mordace. Anche se in altre occasioni non manca di poetare piú tradizionalmente, qui si apre in uno “sgocciolamento di parole”, parafrasando un suo termine, che agguantano l’attenzione. Sí, perché vi è bisogno di estrema attenzione per seguire il filo del discorso di ogni componimento: di primo acchito un insieme di parole slegate fra loro, in realtà seguono un obiettivo ben preciso: far riflettere il lettore, produrre un’eco che vibri provocazione rovente di parole. Ed ecco che diventa «una vera forza della natura», come la definisce Mirella Serri. Una forza pugliese-salentina (è nativa di Galatone) che dal Palazzo Bentivoglio in Modena fra il 30 luglio 2006 e il 17 dicembre 2009 ha liberato sessanta “spoesie riflettenti” che si sgocciolano in altrettanti pensieri gridanti voglia di libertà e uguaglianza nella differenza, perché l’avanguardia da incomprensibile possa alla fine diventare possibile. Perché in Cittadina Monnezza , «Perdere chi credevi amico/è tortura in brochure botta tortina di melassa scura/ […]». Spensiamoci!

___________________________________________________
Il libro si può richiedere alla casa Editrice Fermenti di Roma http://www.fermenti-editrice.it/

Tel. 066144297 Fax 066141559 – e-mail: ferm99@iol.it

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.