Blog — 03 Agosto 2012

Il comitato ambiente di Rivara mi ha fatto avere il documento del Ministero dell’ambiente per cui non è vero come pubblicamente su tutti i giornali si è scritto per tacitare l’opinione pubblica che il permesso concesso a febbraio dal ministro Clini era stato revocato il 1 giugno 2012.
Nooo. Il Ministero, nella persona di Clini e con l’appoggio del Governo (il cui presidente è stato il primo a volare qui per porgere le condoglianze, per un disastro all’apparenza  preventivato) ha solo riattivato per 90 giorni la valutazione d’impatto ambientale. Per cui tutto è possibile. A togliere loro le castagne dal fuoco potrebbe anche intervenire il TAR…
VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA.
Che sono venute a sfilare qui, tutte contrite, le cosiddette autorità (Papa compreso) se poi la conclusione doveva essere questa? Stanno aspettando che la polvere cada sul fatto per compiere il loro misfatto? Ma la polvere si sa può essere pericolosa, contiene tanti acari …

Punto della petizione popolare, sostenuto dal documento ufficiale che qui non riesco purtroppo ad inserire
“- Come avrete anche letto sui giornali, è altresì giunta notizia che il Ministero dell’Ambiente in data 01.06.2012 avrebbe riattivato la valutazione d’impatto ambientale per un periodo di novanta giorni, con lo scopo di accertare, attraverso un supplemento d’istruttoria, se il PARERE POSITIVO CON PRESCRIZIONI emesso in data 17.02.2012 con nr. DVA DEC – 2012 – 0000032 sia ancora attuale.

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.