Blog — 18 Maggio 2013
CORTILE DEL PALAZZO PRINCIPE FORESTO
Corso Canalgrande
ore 21.00
Proiezione e presentazione del documentario
“Si scambiavano i paesaggi”
– DVD su Antonio Delfini di Carlo Borsari
(con “Itinerario e Pianta dei luoghi di Delfini” di Elis
Colombini e Patrizia Belloi) – Elis Colombini Editore
ore 21.30
Passeggiata letteraria
per le vie della città
alla scoperta dei “luoghi delfiniani” attraverso le parole dello scrittore.
giulia squadrini e gisella Luppi accompagneranno i gruppi nella passeggiata letteraria
Sabato 18 maggio, fra i tanti eventi organizzati per “Nessun dorma”, la
notte bianca modenese, c'è un appuntamento da segnalare particolarmente
stimolante ed intrigante.
Nella bella cornice del cortile del Palazzo Foresto, in Corso
Canalgrande 30, alle ore 21 verrà presentato e proiettato il DVD di
Carlo Borsari “Si scambiavano i paesaggi” (Colombini editore) ispirato
alla vita e all'opera di Antonio Delfini, una delle voci più originali
del panorama letterario del Novecento. L'evento vuole celebrare i
cinquant'anni dalla morte dello scrittore, che per tutta la vita
coltivò un rapporto ambivalente e profondo con Modena, la sua
amata-odiata città natale.
Il filmato, realizzato grazie anche alla disponibilità della figlia di
Delfini,Giovanna, propone un viaggio suggestivo attraverso la Modena
del secolo scorso, vista con gli occhi dello scrittore. A guidarci in
questo itinerario fra le strade, i locali, i personaggi, le atmosfere
di una città che non c'è più sono le parole, le riflessioni, i
rimpianti di Delfini, le immagini dei luoghi da lui frequentati e
amati, il ricordo struggente delle donne della sua vita, le
testimonianze di coloro che l'hanno conosciuto, dalla cui viva voce
emerge un ritratto inedito e affascinante dello scrittore.
A questo itinerario virtuale, fatto di voci e di immagini, seguirà una
passeggiata letteraria per le vie della città alla scoperta dei luoghi
e delle atmosfere “delfiniane”, seguendo le parole dello scrittore
attraverso la lettura dei suoi versi lucidamente fantastici e della sua
prosa ironica e beffarda. Una passeggiata degna di Delfini, che fu uno
dei più grandi Flâneur della letteratura italiana: un “vagabondo”che
con grande acutezza riuscì a cogliere come pochi altri lo spirito del
suo tempo.
A farci da guida in questo insolito itinerario “notturno” per le vie di
Modena saranno Giulia Squadrini e Gisella Luppi: la partenza dei gruppi
è prevista per le 21,30.
482395_10152766678505321_954909130_n

 

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.