Poesie Poesie Verbali — 22 Marzo 2012
Sora Cesira
Nadia Cavalera
Il genio
Il nome
è spesso traditore
asserisce
e smentisce il padrone
Non basta definirsi genio
per esserlo davvero
Ci vogliono i fatti strafatti
non contraddetti

i referti reperti degli esperti
i tracciati certi
Qui si aggira un sinistro figuro
che nella claque della débâcle
sprofonda il poeta
al ruolo medioevale
di frivolo intrattenitore
reo cicisbeo
della dama del signore
(: mute le donne d’ogni altra condizione)
Si finge eunuco
ma è solo un plurieluso
che tenta di mettere a lucro
la recente scelta esistenziale
per suscitare un interesse personale
mai avuto
Lo sbandieramento eccessivo
prurigina nastro d’incastro
proposta a campo vasto
autoconvincimento di rango
[: la differenza più è esibita
meno è autentica e sentita
(: tira la pira la sora Cesira) ]
da SPOESIE

 

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.