Blog — 11 Ottobre 2009

Messaggio del Presidente in occasione della giornata nazionale per le vittime”Tenere alta l’attenzione sulla sicurezza”. Cinque milioni di casi dal 2004
Napolitano: “Incidenti lavoro inaccettabili”Settemila morti negli ultimi 5 anni

L’installazione a Piacenza per ricordare gli infortuni mortali sul lavoro
Multimedia
IMMAGINI: campagna shock
ROMA – “Gli incidenti sul lavoro sono inaccettabile in una società civile”. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invia un messaggio all’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro in occasione della giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro. Negli ultimi 5 anni, i morti sul lavoro sono stati 7 mila, quasi 200 mila invalidità permanenti tra i 5 milioni di infortuni. “Quanti incidenti potrebbero essere evitati con un’azione di prevenzione e la rigorosa applicazione delle norme”, si domanda il presidente. “Va tenuto alta l’attenzione nei luoghi di lavoro”, dice Napolitano. “La battaglia contro gli infortuni e le malattie professionali può essere vinta con una più solida cultura della sicurezza”. Alla manifestazione nazionale di Verona il ministro del Lavoro (“La prevenzione è una priorità del governo”, haassicurato Maurizio Sacconi), ma in tutta Italia la 59esima Giornata è celebrata con campagne di informazione e di sensibilizzazione. A Piacenza, 1.140 croci sono state istallate per ricordare le vittime del 2008, mentre la mostra fotografica “NO! contro il dramma degli incidenti sul lavoro”, ideata e promossa dall’ANMIL in collaborazione con l’INAIL, è sbarcata a Padova.
(11 ottobre 2009)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.