Blog — 14 gennaio 2011

Torino, tutti alla fiaccolata Fiom contro il diktat
Marchionne. Finché c’è lotta c’è speranza

Questo pomeriggio nel centro di Torino la Fiom ha organizzato una fiaccolata in difesa degli operai Fiat e contro il diktat anticostituzionale di Marchionne.

In una piazza ha anche allestito un mega-lenzuolo in più fogli, appeso ad un filo elettrico lungo oltre 50 metri, con i nomi e le frasi dei messaggi di chi ha aderito sul sito di MicroMega all’appello di Andrea Camilleri e Margherita Hack.

Spero che ciascuno di voi questo pomeriggio parteciperà idealmente alla fiaccolata sotto la Mole, convincendo un amico a sottoscrivere l’appello e diffondendolo in ogni blog e in ogni sito.

Finché c’è lotta c’è speranza.

Paolo Flores d’Arcais

Margherita Hack: “Ma che paese è diventato l’Italia?”

Gianni Vattimo: “Perchè sto con la Fiom” – AUDIO

Gli operai ThyssenKrupp a sostegno della Fiom: “No al ricatto di Marchionne”

“Anche noi, cervelli in fuga, stiamo con la Fiom”. Lettera di solidarietà da 19 italiani all’estero

BECK Così Fiat taglia i diritti e riduce produttività e democrazia

MECOZZI Importare l’America peggiore

RODOTÀ La regola del più forte

CREMASCHI Fascismo aziendale

VIALE L’irrealizzabile modello Marchionne

EVANGELISTI Economia metapolitica

BRUNI Fiom, tutte le iniziative per dire no all’accordo della vergogna

FASSINA Mirafiori, governo assente

DON FARINELLA Il dovere di resistere al marchionnismo fascista e illiberale

PANTALEO 28 gennaio, Flc-Cgil in piazza con la Fiom

LANDINI La politica non abbandoni i lavoratori

FLORES D’ARCAIS Mirafiori, referendum anche per il Pd

COFFERATI Il 28 sarò con la Fiom. La proposta Camusso di ‘firma tecnica’ prefigura lesione gravissima dello statuto Cgil

www.micromega.net

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *