Blog — 09 Agosto 2012
RICEVIAMO da AMBIENTE-COMITATO E MOLTO VOLENTIERI PUBBLICHIAMO.

Con una paura: e se fosse la recita di Passera, dopo essersi accertato con gli esperti che il Tar darebbe ragione a ERS?
Oh, lui così sarebbe buono e bravo, cattivoni invece i giudici.  Due piccioni con una fava…
Stiamo sempre all’erta.E auguri RIVARA!!! (nc)


Finalmente una buona notizia!
         È dal mese di giugno che stavamo attendendo che il Ministero dello Sviluppo Economico emettesse il previsto RIGETTO all’istanza di VERIFICA DI FATTIBILITÀ DEL PROGETTO DI STOCCAGGIO GAS.
         Un tassello importante, che ci avvicina alla bocciatura definitiva del progetto di stoccaggio gas in acquifero salino profondo di Rivara, ma la vicenda non può dirsi ancora definitivamente conclusa.
         Occorre infatti che il Ministero dell’Ambiente, che in data 01/06/2012 ha riaperto la valutazione d’impatto ambientale, annulli il PARERE POSITIVO CON PRESCRIZIONI relativo all’ACCERTAMENTO DI FATTIBILITÀ DEL PROGETTO DI STOCCAGGIO GAS emesso in data 17.02.2012 ed emetta finalmente il PARERE NEGATIVO necessario a chiudere definitivamente la vicenda.
         Senza questo passaggio la partita è tutt’altro che conclusa visto che l’azienda proponente, che ha tra l’altro di recente presentato ricorso al T.A.R. contro la Regione Emilia Romagna, risulterebbe comunque in possesso di un PARERE POSITIVO CON PRESCRIZIONI valido per diversi anni a venire e come noi abbiamo potuto constatare, basta anche un solo decreto del Governo per cambiare le regole del gioco.
         Per questo motivo, non potendo esimerci dal ringraziare la Giunta della Regione Emilia Romagna per avere emesso la delibera nr. 512 del 23/04/2012,  CHIEDIAMO PUBBLICAMENTE all’Ass. Regionale Giancarlo MUZZARELLI di chiedere attraverso il supplemento istruttorio della Commissione di V.I.A. (che dovrebbe scadere il 29/08/2012) che il Ministero dell’Ambiente chiuda definitivamente la partita, emettendo finalmente il PARERE NEGATIVO prima menzionato.
         Questo chiederemo direttamente anche noi cittadini al Ministro dell’Ambiente Corrado CLINI, attraverso un’istanza già predisposta che porteremo direttamente a Roma, ci auguriamo accompagnati dai rappresentanti delle Istituzioni, unitamente alle decine di migliaia di firme raccolte, OGGI GIÀ A QUOTA  45.000.     
                I COMITATI

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.