Blog — 03 Agosto 2012


CHE SCHIFO! lO SFONDO IN ROSSO DEI TITOLI O DEL CORSIVO NON DIPENDE DA ME. VIENE IMPOSTO DAL COMPUTER NONOSTANTE I MIEI TENTATIVI DI ELIMINARLO

OGGI HO LETTO QUALCOSA CHE NON CAPISCO . SU QUESTO SITO NELLA PARTE DA ME SOTTOLINEATA C’E’ UNA NOTIZIA CHE A ME NON RISULTA.
SU TUTTI I GIORNALI SI E’ DETTO ESATTAMENTE IL CONTRARIO: RITIRO DEL PROVVEDIMENTO. SI VEDA A QUESTO PROPOSITO L’ARTICOLO DI REPUBBLICA. http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/06/01/news/addio_all_impianto_di_rivara_finisce_la_battaglia_del_gas-36353579/?ref=HRER3-1 E ALLORA? (N.C., 3 AGOSTO 2012)

Petizione Popolare
Raccolta firme

Abbiamo raggiunto e superato quota 30.000 firme e puntiamo a 50.000.

Per questo motivo abbiamo bisogno di aiuto per tenere aperti i gazebo!!!

La raccolta continua almeno fino al 15 agosto prossimo.

Stiamo cercando di recuperare i fogli compilati in toto e che potranno essere:

  • consegnati al gazebo permanente di Rivara, tutti i giorni dalle 17 in avanti
  • oppure telefonando all’utenza 3458015672
  • oppure spedendoli a “Comitato Ambiente e Salute di Rivara, via Gelseta nr. 186 – 41030 rivara (mo)”

Anche Gianni Morandi ha firmato la PETIZIONE POPOLARE

Gianni Morandi-no-gas a San Felice 22lug12

Gianni Morandi assieme al Sindaco di San Felice sul Panaro, Alberto Silvestri

 Comitato Ambiente e Salute – Rivara — Commenti: (0)
COMITATO AMBIENTE E SALUTE DI RIVARA
COMITATO TUTELA E SALUTE DI MASSA FINALESE
COMITATO TUTELA DELLE VALLI DI GAVELLO E SAN MARTINO
STOCCAGGIO GAS DI RIVARA: PARTE LA PETIZIONE POPOLARE

Avendo ricevuto diverse richieste di chiarimento in merito all’iter autorizzativo del progetto di stoccaggio gas in acquifero salino profondo di Rivara riteniamo doveroso segnalarvi quanto segue:

– in data 17.02.2012 con nr. DVA DEC – 2012 – 0000032, il Ministero dell’Ambiente ha emesso parere positivo con prescrizioni per il solo accertamento di fattibilità (che noi cittadini chiamiamo più comunemente TRIVELLAZIONI) per lo stoccaggio gas di Rivara;

– nel parere risulta evidente che per poter effettivamente effettuare le TRIVELLAZIONI l’azienda proponente avrebbe dovuto ottenere il NULLA OSTA dal Ministero dello Sviluppo ai sensi dell’art. 3 comma 7 del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 21/01/2011 e del successione Decreto attuativo nr. 50918 del 04/02/2011; l’articolo in questione prevede che per emettere il NULLA OSTA il Ministero avrebbe dovuto ottenere il via libera da parte della Regione Emilia Romagna;

– in data 23.04.2012 la Regione Emilia Romagna ha trasmesso al Ministero dello Sviluppo Economico il proprio diniego e per tale motivo il Ministero stesso, senza il via libera della Regione dovrebbe per forza di cose NEGARE il NULLA OSTA alle TRIVELLAZIONI.
– Per quanto è dato di sapere il Ministero dello Sviluppo Economico nei primi giorni del mese di giugno avrebbe comunicato il “PREAVVISO DI RIGETTO” per le TRIVELLAZIONI all’E.R.S., la quale a sua volta avrebbe già trasmesso al Ministero prima citato le proprie controdeduzioni previste dalla legge 241/90.

Come avrete anche letto sui giornali, è altresì giunta notizia che il Ministero dell’Ambiente in data 01.06.2012 avrebbe riattivato la valutazione d’impatto ambientale per un periodo di novanta giorni, con lo scopo di accertare, attraverso un supplemento d’istruttoria, se il PARERE POSITIVO CON PRESCRIZIONI emesso in data 17.02.2012 con nr. DVA DEC – 2012 – 0000032 sia ancora attuale.

– Secondo quanto appreso dalla stampa, l’azienda proponente ha presentato un ricorso al T.A.R. contro il parere emesso in data 23.04.2012 dalla Regione Emilia Romagna e se lo dovesse vincere AVRA’ DIRITTO A PORTARE AVANTI IL PROGRAMMA DI TRIVELLAZIONI.

Dopo aver sentito il parere di alcuni avvocati e di tecnici siamo giunti alle seguenti conclusioni:
per poter ritenere conclusa definitivamente la pratica occorrerebbe che la Commissione di V.I.A., tenuto conto dei sismi che hanno devastato l’Emilia e che hanno avuto epicentro nelle zone dove dovrebbe sorgere il deposito di stoccaggio, ANNULLASSE il precedente parere e basando il proprio giudizio sul PRINCIPIO DI PRECAUZIONE, emettesse un nuovo PARERE NEGATIVO e questo è un evento tutt’altro che GARANTITO!

Per questo motivo e tenuto conto della devastazione che abbiamo subito, come cittadini abbiamo deciso di dar vita ad una petizione popolare per chiedere, tra le altre cose, al ministro dell’ambiente di annullare il parere emesso in data 17.02.2012 e di emettere un nuovo parere negativo che metta una pietra tombale sulla vicenda dello stoccaggio gas di Rivara.

VI CHIEDIAMO PERTANTO DI AIUTARCI A RACCOGLIERE LE FIRME, FIRMANDO E FACENDO FIRMARE TUTTE LE PERSONE CHE CONOSCETE.
CONFIDIAMO NEL VOSTRO AIUTO!
questi i punti se troviamo persone disponibili a darci una mano:

Novi di Modena: il martedì x il mercato

Rovereto di Novi: il mercoledì x il mercato

Finale Emilia: il mercoledì x il mercato

Massa Finalese: il venerdì x il mercato

San Felice sul Panaro: il lunedì ed il venerdì x il mercato

Poggio Rusco: il lunedì x il mercato

Carpi: giovedì il giovedì x il mercato

Medolla: il giovedì x il mercato

Mirandola: il sabato x il mercato

Cavezzo: la domenica x il mercato

Poggio Renatico: il mercoledì x il mercato

Concordia sulla Secchia: il venerdì x il mercato

Sermide: il mercoledì x il mercato

Il primo momento di verifica sull’andamento della raccolta delle firme sarà il 23 luglio 2012
A Rivara di San Felice sul Panaro, la raccolta firme viene effettuata tutti i giorni, dalle ore 17 in avanti.
Per necessità, contattate: Giuliano 3458015672 oppure la nostra mail comitato@ambientesaluterivara.it

Area Nord, 05.07.2012
I COMITATI INTESTATI

x info: www.ambientesaluterivara.it
Stampato in proprio dal Comitato Ambiente e Salute di Rivara con sede in Rivara di S. Felice sul Panaro (MO) via Gelseta n. 186
non disperdere questo volantino nell’ambiente, riponilo negli appositi contenitori.

IN ALLEGATO, GLI STAMPATI IN FORMATO A3 e A4 PER LA RACCOLTA DELLE FIRME DEGLI ADERENTI ALLA PETIZIONE E IL VOLANTINO ORIGINALE DEI COMITATI PROPONENTI LA PETIZIONE
a

LA RACCOLTA FIRME, TRAMITE GLI APPOSITI STAMPATI,  PUO’ ESSERE EFFETTUATA IN QUALSIASI LUOGO D’ITALIA.
GLI STAMPATI CON LE FIRME DOVRANNO ESSERE SPEDITI PRESSO LA SEDE DEL COMITATO AMBIENTE E SALUTE RIVARA, VIA GELSETA, 186 41038 SAN FELICE SUL PANARO, LOCALITA’ RIVARA.

 Ambiente Salute Rivara — Commenti: (2)

Il vostro sostegno alle prossime
iniziative

AmbienteSaluteRivara è deciso a portare avanti tutte le iniziative necessarie affinchè il Deposito Gas di Rivara NON VENGA realizzato.
  
Per fare questo ha bisogno del VOSTRO AIUTO
  
Per offrire la Vostra disponibilità, scrivete a questo indirizzo e-mail:
comitato@ambientesaluterivara.it
  
I dati che necessariamente ci servono sono:
NOME
COGNOME
INDIRIZZO E-MAIL
NUMERO DI TELEFONO CELLULARE
  
Viene garantita, nel modo più assoluto, la riservatezza dei vostri dati che saranno trattati dal Comitato Ambiente e Salute Rivara nel pieno rispetto delle leggi vigenti.
  
Grazie a Voi tutti
 ambientesaluterivara — Commenti: (0)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.