Blog — 16 Dicembre 2012

“FELLINI SATYRICON” MERCOLEDI 19 DICEMBRE ALLA SALA TRUFFAUT

Si conclude alla sala Truffaut la rassegna “Shock! – Cult tra eversione e perversione”.

Mer 19/12

SHOCK! – Cult tra eversione e perversione

FELLINI SATYRICON (Italia 1969) di Federico Fellini  128’

Nella Roma imperiale, Encolpio e Ascilto vivono di espedienti passando di avventura in avventura (dalla cena del volgare Trimalcione ai salotti intellettuali, dall’assassinio dell’imperatore ai misteri del sesso, dal confronto col Minotauro all’incontro con l’Ermafrodito), ma per il secondo di loro il viaggio d’iniziazione alla vita si concluderà tragicamente. Una rilettura del “Satyricon” all’insegna della trasgressione e dei deliri onirici dominati da Eros e Thanatos.

 

“RUDOLF JACOBS” GIOVEDI 20 DICEMBRE ALLA SALA TRUFFAUT

 

Si conclude alla sala Truffaut, a cura del Circuito Cinema, la rassegna “Riusciranno i nostri eroi – I nuovi autori del cinema italiano incontrano il pubblico”.

Gio 20/12

RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI – I nuovi autori del cinema italiano incontrano il pubblico

Ore 21,15

RUDOLF JACOBS, L’UOMO CHE NACQUE MORENDO (Italia 2011) di Luigi Faccini e Marina Piperno   96’

Prima visione

Era nato a Brema Rudolf Jacobs, arruolato nel Corpo del Genio navale germanico e assegnato nel 1943 alla base di La Spezia. Qui il capitano Jacobs maturò le sue riflessioni intorno all’incanto della natura e all’assurdità di una guerra nella cui follia stentava a riconoscersi e a impegnarsi. Dopo l’armistizio e l’attentato fallito a Hitler, Jacobs entrò in contatto con le forze antifasciste spezzine e divenne un partigiano, capo della Brigata Muccini. Morì sotto i colpi del nemico. Un eroe di guerra. Un eroe caduto e sopravvissuto nella Memoria, ora riscoperto da un film appassionato.

 

DUE FILM DI MARIO MARTONE VENERDI 21 DICEMBRE ALLA SALA TRUFFAUT

 

Si conclude alla sala Truffaut, a cura del Circuito Cinema e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, la rassegna “Avventure di confine – Il cinema di Mario Martone”. Disponibile presso la cassa del cinema il volume monografico dedicato al regista e curato da Alberto Morsiani e Serena Agusto.

Ven 21/12

AVVENTURE DI CONFINE – Il cinema di Mario Martone

Ore 21,15

UNA STORIA SAHARAWI (Italia 1996) di Mario Martone  31’

A metà tra finzione e documentario e girato tra la popolazione saharawi del sahara occidentale, il film racconta la vicenda di un bambino morso da un serpente. Mentre il padre va per deserto in cerca di un medico, l’intero villaggio si riunisce in veglia attorno al bimbo.. Il film rientra nel progetto “Oltre l’infanzia – Cinque registi per l’Unicef”, che ha coinvolto anche Gianni Amelio, Marco Tullio Giordana, Alessandro D’Alatri e Marco Risi.

UN POSTO AL MONDO (Italia 2000) di Mario Martone e Jacopo Quadri   84’

Montaggio di materiale d’archivio Rai e immagini provenienti da tutto il mondo per uno sguardo analitico su guerre, carestie, esodi, separazioni, incontri. Ad esse si sovrappone il racconto di una messa in scena teatrale di Martone, l’ “Edipo Re” di Sofocle, realizzata al teatro Argentina di Roma con la partecipazione di un coro di emigranti, donne e uomini giunti in Italia nei modi più diversi: marginali, integrati, poveri, colti oppure ignoranti, rom, curdi, slavi, kosovari, maghrebini, africani. Il racconto della contemporaneità migrante.

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.