Blog — 13 maggio 2015

Dal 22 al 25 Maggio 2015 la Poesia Europea sbarca a Francoforte  sul Meno

Valeria Marzoli

Un cast di poeti provenienti da diverse nazioni europee sbarca a Francoforte sul Meno per il tradizionale appuntamento della poesia europea. L’ottava edizione del Festival si svolgerà dal 22 al 25 maggio 2015 ospiterà i seguenti poeti: Franco Buffoni, Willem van Toorn, Carsten Renè Nielsen, Igor Rems, Jean Portante, Miriam van Hee, Eric Giebel, Barbara Zeizinger, Ute Dietl e Iris Welker-Sturm, Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoğlu.

Il loro universo di pensiero, di tradizioni e di emozioni si riveleranno nelle loro lesungen, nei forum, negli incontri di cui il programma è pieno.

Si comincia venerdì 22 maggio, alle ore 19, nella sede dell’Università Goethe di Francoforte, Ruum 1. 802 con un dibattito dal tema attuale: Europa oggi. Come i poeti la raccontano”. A cui seguirà la lesung dei poeti: Miriam van Hee, Franco Buffoni, Barbara Zeinzinger e Willem van Toorn. Condurrà la serata la prof.ssa della Goethe Università, sezione neo olandese, Laurette Artois. Leggerà in tedesco le opere degli autori, la prof.ssa Gabi Rohowski.

Un altro forum interessante è la tavola rotonda sulla traduzione che si terrà il 23.5, alle ore 15. Saranno i poeti come Willem van Toorn, Jean Portante, Frano Buffoni e Carsten Renè Nielsen a parlare del loro lavoro di traduttori e come va tessuta e interpretata l’opera poetica degli altri.

Alle 18, al Museo Storico, sempre il 23 maggio, nella sala Gewölbekeller,  lesung di Jean Portante,  Carsten Renè Nielsen, Igor Rems e delle poete tedesche Ute Dietl e Iris Welker-Sturm. Ciascun poeta leggerà nella propria lingua e riletta in tedesco, in segno di stima, da due poeti tedeschi già ospiti della 7° edizione: Eric Giebel e Barbara Zeizinger. Modererà la prof.ssa Cristina Giaimo della Goethe-University. La lesung sarà intervallata dalla musica. Un omaggio suggestivo, innovativo (ma gli “omaggi” del Festival lo sono sempre stati, ricordiamo quello a Eduardo De Filippo, prima che gli fosse stato fatto al Senato) è quello a Goethe, fonte battesimale, della Poesia a Francoforte. Nel giardino della Goethe-Haus, il 24 alle ore 11, i poeti ospiti del Festival leggeranno un testo di Goethe e poi Marcella Continanza, direttrice artistica del Festival che ha voluto questo tributo, presenterà una sua  poesia dedicata a Goethe.  La poesia tradotta, in ben 15 lingue, dai poeti che sono stati ospiti o sono ospiti del Festival, come esempio di  <<un lavoro di condivisione del processo creativo>>,  verrà letta dai poeti presenti al Festival, per celebrare Goethe in una raffinata cornice che è la sua casa, la sua storia.  La poesia e le sue versioni in altre lingue saranno stampate su un libricino con carta della Toscana Carte Pregiate, un Made in Italy che tutti ci invidiano e che la “Kartos” ha voluto dare in dono.

Ci saranno altri poeti, altri momenti di incontri con la stampa e il pubblico, altri momenti di analisi tra cui il dibattito sul <<Ruolo della Poesia Turca nell’Europa>> in cui interverranno i poeti  Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoğlu;  << la passeggiata goethiana>> nel suggestivo Giardino Botanico dove la bellezza della natura si fonderà con quella della poesia per creare suggestive emozioni e come disse l’anno scorso la poeta Donatella Bisutti  <<Solo questo vale un Festival>>; performance di Eric Giebel e Barbara Zeizinger  e  infine << Il battello della Poesia>> dove nell’affascinante scenario del fiume Meno tra grattacieli, palazzi storici e incantevoli scorci di panorama si susseguiranno le letture poetiche dei poeti presenti a bordo al dolce ritmo delle acque fluviali.

A otto anni dal suo debutto il Festival mira a restare il crogiuolo della comunità della poesia europea e si propone ancora come luogo di grande respiro dove questi moderni aedi della società contemporanea sono chiamati ad essere “voce” delle nostre emozioni più profonde perché la poesia è un mistero impalpabile che entra nell’anima e la cattura per sempre.

Il Festival è patrocinato dal Comune di Francoforte sul Meno guidato dal Sindaco, Peter Feldmann, è promosso dall’Associazione “Donne e Poesia Isabella Morra” , dal Giornale “Clic Donne 2000” e dal Comitato del Festival presieduto dall’illustre poeta greco, Titos Patrikios.

 

 

 

 

ACHTES EUROPÄISCHES POESIEFESTIVAL

Frankfurt am Main, 22. – 25. Mai 2015

Schirmherrschaft: Peter Feldmann,

Oberbürgermeister der Stadt Frankfurt am Main

 

Zu Gast

 

Franco Buffoni – Italien, Willem van Toorn – Niederlande, Miriam Van hee – Belgien,

Carsten René Nielsen – Dänemark, Ute Dietl – Deutschland, Igor Rems – Montenegro,

Jean Portante – Luxemburg, Ataol Behramoğlu – Türkei, Iris Welker-Sturm – Deutschland,

Barbara Zeizinger – Deutschland, Eric Giebel – Deutschland, Tuncer Cücenoğlu – Türkei.

 

Programm
22. Mai 2015
Eröffnung des Festivals – Hotel Monopol Mannheimer Str. 11 – 17.00 Uhr
Begrüßung durch Eric Giebel

 19.00 Uhr

Goethe-Universität Raum 1.802

Campus Westend Casino Gebäude

 

Lesung und Gespräch mit den Dichtern

 

Miriam Van hee, Franco Buffoni, Barbara Zeizinger, Willem van Toorn

Moderation: Prof. Laurette Artois

Lesung auf Deutsch: Dr. Gabi Rohowski

20.00 Uhr

Diskussion zum Thema: Europa heute. Wie die Dichter es erzählen.

Mit den Dichtern des Festivals

 

23. Mai 2015

11.00 Uhr

Stadtrundgang mit Museumsbesuch

 

13.00 Uhr

Café am Dom, Weckmarkt 13-15, Frankfurt am Main

 

Aperitif und Gespräch mit den Autoren des europäischen Festivals

 

 

 

15.30 Uhr

Buchhandlung Südseite, Kaiserstr. 55, Frankfurt am Main

 

Die Werkstatt der Poesie: Die Kunst der Übersetzung mit den Dichtern

 

Willem van Toorn, Jean Portante, Carsten René Nielsen, Franco Buffoni

 

Moderation: Barbara Höhfeld, Dichterin

 

18.00 Uhr

Historisches Museum Frankfurt, Eingang Fahrtor 2, Gewölbekeller

 

 

Lesung

Carsten René Nielsen, Ute Dietl, Igor Rems, Jean Portante, Ataol Behramoğlu,

Iris Welker-Sturm.

 

Die Dichter lesen in der Originalsprache aus ihren Werken.

Die deutschen Übersetzungen werden vom dem Dichter Eric Giebel und von der

Dichterin Barbara Zeizinger gelesen.

 

Moderation: Dr. Cristina Giaimo, Universität Frankfurt

 

 

24. Mai 2015

 

11.00 Uhr

Goethe – Haus, Großer Hirschgraben 23-25, Frankfurt am Main

 

Lesung aus Texten und Vorführung der Pamphlet Hommage an Goethe von Marcella Continanza

mit den Dichtern des Festivals

 

16.00 Uhr

Botanischer Garten, Siesmayerstr. 72, Frankfurt am Mai

Ein poetischer Spaziergang und Lesung im Botanischen Garten unter dem Ginkgo

von Goethe mit den Dichtern des Festivals.

25. Mai 2015

Special: Europa trifft die Türkei

11.00 Uhr

Hotel Monopol, Mannheimer Str, 11, Frankfurt am Main

Lesung mit Eric Giebel

Begegnung mit Tuncer Cücenoğlu und Ataol Behramoğlu

Forum: Wohin geht die türkische Dichtung?

 15.00 Uhr

Am Eisernen Steg, Mainkai, Frankfurt am Main

Eine Bootsfahrt auf dem Main mit Lesungen (mit Anmeldung)

Abschlussveranstaltung

 

www.festival-poesia-europea.de;

eu_poesiefestival.frankfurt@yahoo.com

 

 

 

 webgiornale a cura della de.it.press

redazione: Tobia Bassanelli

webmaster: Antonio Caponegro

 

 

 

Im Mai landet die europäische Poesie in Frankfurt 

 

Von Valeria Marzoli. Übersetzung von Barbara Zeizinger

 

Eine Besetzung mit Dichtern aus verschiedenen europäischen Nationen landet in Frankfurt am Main zum traditionellen Treffen der Europäischen Poesie. Die achte Auflage des Festivals findet vom 22. bis zum 25 Mai statt und hat folgende Dichter zu Gast: Franco Buffoni, Willem van Toorn, Carsten Renè Nielsen, Igor Rems, Jean Portante, Miriam van Hee, Eric Giebel, Barbara Zeizinger, Ute Dietl, Iris Welker-Sturm, Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoclu.

Das Universum ihrer Gedanken, Tradizionen und Emotionen werden sie in ihren Lesungen, in Foren, in den im Programm zahlreich vorgesehenen Treffen offenbaren.

Es beginnt am Freitag, den 22. Mai um 19.00 Uhr im Sitz der Goethe-Universität Raum 1. 802 mit einer Diskussion zu dem aktuellen Thema „ Europa heute. Wie die Dichter davon erzählen“. Es folgt eine Lesung der Dichter Miriam van Hee, Franco Buffoni, Barbara Zeizinger und Willem van Toorn. Durch den Abend führt Laurette Artois, Dozentin der Goethe-Universität, Abteilung Neu-Niederländisch. Sie wird die Werke der Autorin Gabi Rohowski lesen.

Ein anderes interessantes Forum ist der runde Tisch der Übersetzungen, der am 23. Mai  um 15.00 Uhr stattfindet. Dichter wie Willem van Toorn, Jean Portante, Franco Buffoni und Carsten Renè Nielsen werden über ihre Arbeit als Übersetzer sprechen und wie sie die Werke von anderen Autoren verstehen und bearbeiten.

Am 23. Mai, um 18.00 Uhr findet im Gewölbekeller des Historischen Museums eine Lesung von Jean Portante, Carsten Renè Nielsen, Igor Rems und der deutschen Dichterinnen Ute Dietl und Iris Welker-Sturm statt. Jeder Dichter liest in seiner eigenen Sprache und als Zeichen der Achtung werden die Texte auf Deutsch von zwei deutschen Poeten vorgetragen, die bereits Gäste des 7. Festivals waren: Eric Giebel und Barbara Zeizinger. Christina Giaimo (Goethe-Universität) wird moderieren. Dazwischen wird es Musik geben.

Eine besondere Hommage, innovativ (aber es gab immer eine Hommage, erinnern wir uns an die an Eduardo De Filippo, früher als sie ihm vom Senat gewährt worden war) ist die an Goethe, Quelle der Poesie in Frankfurt. Im Garten des Goethe-Hauses, am 24. um 11 Uhr lesen die Gäste des Festivals einen Text von Goethe und dann wird Marcella Continanza, künstlerische Leiterin des Festivals, die sich diese Hommage gewünscht hat, eines ihrer Gedichte präsentieren, das Goethe gewidmet ist.

Die Poesie, übersetzt in 15 Sprachen, von Dichtern, die Gäste des Festivals sind oder gewesen sind, wie beispielsweise „eine Arbeit des Nachempfindens des kreativen Prozesses“ wird von den anwesenden Dichtern des Festivals gelesen werden, um Goethe im kultivierten Rahmen seines Hauses, seiner Geschichte zu feiern. Die Dichtung und ihre Versionen in anderen Sprachen werden in einem kleinen Buch von „Toscana Carte Pregiat“ gedruckt, ein Made in Italy, um das uns alle beneiden und das „Kartos“ uns schenken möchte.

Es gibt noch andere Dichter, andere Momente des Zusammentreffens mit der Presse und der Öffentlichkeit, andere Momente der Analyse, worunter auch die Diskussion mit den Dichtern Ataol Behramoglu und Tuncer Cücenoglu über die „Rolle der türkischen Poesie in Europa“ gehört, ferner ein Spaziergang im Botanischen Garten, wo die Schönheit der Natur mit der der Poesie verschmilzt, um suggestive Emotionen zu entwickeln, wie im vergangenen Jahr die Dichterin Donatella Bisutti sagte, „Allein deswegen lohnt sich das Festival“; die Performance von Eric Giebel und Barbara Zeizinger, schließlich das „Schiff der Poesie“, wo vor dem faszinierenden Szenario des Mains zwischen Hochhäusern, historischen Palästen und bezaubernden Abschnitten des Panoramas die Lesungen der Dichter auf dem Boot im süßen Rhythmus des fließenden Wassers aufeinanderfolgen.

Acht Jahre nach seinem Debüt beabsichtigt das Festival Schmelztiegel der Gemeinschaft der europäischen Poesie zu sein und es versteht sich auch als Ort der großen Atempause, wo die modernen Dichter der heutigen Gesellschaft aufgerufen sind, „Stimme“ unserer tiefen Empfindungen zu sein, weil die Poesie ein nicht spürbares Geheimnis birgt, das in unseren Geist eindringt und ihn für immer gefangen hält.

Das Festival wird unterstützt von der Stadt Frankfurt am Main unter Oberbürgermeister Peter Feldmann, und veranstaltet von der Vereinigung „Donne e Poesia Isabella Morra“, und von dem Journal „Clic Donne 2000“ e vom Komitee des Festivals unter dem Vorsitz des berühmten griechischen Dichters Titos Patrikios. De.it.press

 

 

 

 

 webgiornale a cura della de.it.press

redazione: Tobia Bassanelli

webmaster: Antonio Caponegro

Dal 22 al 25 maggio l’ottava edizione del Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno

Le luci della ribalta sui poeti ospiti del Festival. Valeria Marzoli

Francoforte – Per gli appassionati di Poesia, al via l’ottava stagione del Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno 2015 dal 22 al 25 maggio: saranno giorni di fervore poetico tra lesungen, forum, incontri e manifestazioni con gli autori del Festival: Franco Buffoni, Willem van Toorn, Carsten René Nielsen, Igor Rems, Jean Portante, Miriam van Hee, Eric Giebel, Barbara Zeizinger, Ute Dietl, Iris Welker-Sturm, Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoclu.

Tutto è pronto e non si sarebbe potuto scegliere luogo più idoneo di questa città dove aleggia l’ombra protettrice dell’incantevole  Goethe, come sede per ospitare il Festival Europeo della Poesia.

Il 25 il Festival ospiterà la Turchia a cui dedicherà uno „Speciale Festival“ dove i poeti turchi Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoclu leggeranno alcuni loro componimenti.  Seguirà il dibattito l‘„Europa incontra la Turchia“ che sarà un momento di dialogo tra culture e ci fornirà una chiave di lettura per entrare nel mondo poetico turco.

E ora lente d’ingrandimento sui poeti presenti al Festival.

Franco Buffoni (Gallarate 1948) Esordì come poeta nel 1978 su Paragone presentato da Giovanni Raboni. Poeta, traduttore e professore ordinario di Critica Letteraria e Letterature Comparate.  Dal 1989 è direttore della rivista «Testo a fronte». Ha pubblicato:“Zamel” (2009),“Roma” (2009),“Poesie1975-2012” (2012)e”Jucci” (2014).

Carsten René Nielsen (Danimarca 1966)  autore di nove libri di poesia tra cui” Cirkle”r (Circles,1998), “Enogfyrre dyr”(Forty-One Animali, 2005) e “Husundersøgelser” (2008).  Ha ricevuto il Premio Michael Strunge Poesia e ha vinto diverse borse dalla “Fondazione Stato Danese per le Arti.”

Willeem Van Toorn ( Amsterdam 1935) Ha studiato Chimica e Letteratura Olandese. Dal 1959 ha pubblicato: “De rivier” (1999), “Poesie 1960-1997” (2001), “Haarlem Station” (2002), “Les très riches heures” ( 2003).Van Toorn ha tradotto Stefan Zweig e Franz Kafka dal tedesco; Updike e Doctorow dall’inglese; Franco Loi e Cesare Pavese dall’italiano.

Miriam Van Hee (Gent 1952)  Per il suo debutto, la poesia Il pasto frugale (1978) ottenne il premio per la letteratura Oostvlaamse.  Ha pubblicato: “Interna Chambers e altre poesie” (1980), Oltre le montagne (1996). “Miriam Van Hee è la scoperta poetica degli ultimi anni “così è stata definita dal critico francese J. De Decker.

Jean Portante (Differdange 1950) Ha scritto romanzi, racconti, opere teatrali e soprattutto poesia: “L’étrange langue” (Editions Le Taillis Pré, 2002) ha vinto il premio Mallarmé in Francia nel 2003. I suoi ultimi libri sono: “En réalité” (Editions Phi 2008); “Après le Tremblement” (Editions Le Castor Astral, 2013).

Ataol Behramoglu (Istanbul 1942) Laureato presso l’Università di Ankara. Ha pubblicato: “Un giorno sicuramente”, “Poesie della Strada” e “Voglia, coraggio e fatica”; “Tra due fuochi” (1989), “Tears meccanici” (1990), “Poesia “ (1997).   Le sue opere sono apparse in numerose antologie europee.

Eric Giebel (Pirmasens 1965)  Ha studiato architettura, vive e lavora come scrittore e web designer a Darmstadt. Membro del Consiglio dell’Associazione degli Scrittori Tedeschi. Collabora con “La casa della letteratura” di Darmstadt. Uno tra i tanti  premi: “Literathurwettbeverb Stockstadt am Rhein” 2012.

Barbara Zeizinger (Weinheim 1949) Vive e lavora a Darmstadt. Ha studiato letteratura tedesca , storia e italiano a Mannheim e Francoforte. Saggista e narratrice. E’ redattore della rivista culturale tedesca-polacca Zarys . Alcune sue opere: “Bildtort” ,  “Mitautorin mehrerer Reiseführer in Weststadt.

Igor Rems (Bar 1957). Poeta e pittore. Ha pubblicato: “Alle porte del regno celeste” nel 1996, “The River Wild” 1996, “Città” 1998,“Cieco nella luce” 2007. Ha ricevuto il premio letterario” Carta 2000” Belgrado; il “ Premio Internazionale di Poesia Naji Naaman” 2003. Tradotto in tedesco, inglese, polacco e macedone.

Tuncer Cüceno?lu (Çorum 1944) Poeta, drammaturgo, docente, traduttore.  Fa parte sia del Consiglio di Amministrazione dell’”Unione degli Scrittori Turchi” sia Direzione Generale dello “State Theatre”. Membro di “Pen Turchia Center”. Docente GAKS Alanya Dipartimento di Teatro dell’Università Internazionale.

Utel Dietl (Erlangen 1963) Vive a Darmstadt. Ha compiuto studi di Psicologia e formazione come psicoterapeuta. Dal 2010 è Membro del Darmstadt Textwerkstatt, scrive poesie e prosa. Tra gli altri ha vinto il premio “Città della Letteratura Competition” 2012 e il premio “Mannheim Literature” 2014.

Iris Welker-Sturm (Mannheim 1949) Ha studiato tedesco e lingue romanze, psicologia della comunicazione e dell’arte. Insegnante di tedesco, francese, scrittura creativa. Cura la formazione degli insegnanti. Laurea in tedesco e Romance. Esperienza come Lehrerfortbildnerin.

Quindi accanto ai grandi poeti  della letteratura europea che con i loro versi riescono a dare forma alle emozioni più profonde ci saranno speciali esperienze culturali attraverso cui si potrà percepire e cogliere i vari mutamenti che attraversano l’universo poetico europeo. La grande energia creativa che il Festival proietta con la sua luce oltrepassa il momento presente per scrivere una pagina di cultura europea e certamente anche quest’edizione calamiterà  l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori. Inoltre ricordiamo il grande interesse che il Festival ha sempre saputo suscitare nelle passate edizioni come la medaglia della Presidenza della Repubblica Italiana (2011) conferita dal Presidente Giorgio Napolitano e la targa d’argento(2011) che il Comune di Napoli, nella persona del sindaco Rosa Russo Iervolino, ha voluto attribuirgli. Particolare riguardo alla manifestazione è stato riservato dal Comune di Francoforte infatti sia l’ex Sindaco Petra Roht la ospitò nel Plenarsaal Römer e sia l’attuale Sindaco, Peter Feldmann ha patrocinato l’ottava edizione. E’ da sottolineare che il Festival è promosso dal Giornale “Clic Donne 2000”, dal Comitato del Festival presieduto da Titos Patrikios, pietra focale della poesia greca, e dall’Associazione “Donne e Poesia Isabella Morra”.

Come ogni anno per l’evento inaugurale ci saranno le specialità dolciarie dei “Fratelli Lauria” S.p.A della Basilicata che dal 2009, con le loro prelibatezze deliziano i palati dei presenti al Festival mentre per l’omaggio a Goethe sarà la volta dei gustosi torroncini del “La Provenzale” Di San Marco dei Cavoti di Benevento a portare un po’ del sapore dell’Italia in Germania. De.it.press

 

 

A MAGGIO LA POESIA EUROPEA SBARCA A FRANCOFORTE

13/04/2015 – 13:14

 

FRANCOFORTE\ aise\ – Un cast di poeti provenienti da diverse nazioni europee sbarca a Francoforte sul Meno per il tradizionale appuntamento della Poesia Europea. L’ottava edizione del Festival si svolgerà dal 22 al 25 maggio e ospiterà i seguenti poeti: Franco Buffoni, Willem van Toorn, Carsten Renè Nielsen, Igor Rems, Jean Portante, Miriam van Hee, Eric Giebel, Barbara Zeizinger, Ute Dietl, Iris Welker-Sturm, Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoclu.
Il loro universo di pensiero, di tradizioni e di emozioni si riveleranno nelle loro lesungen, nei forum, negli incontri di cui il programma è pieno.
Si comincia venerdì 22 maggio, alle 19, nella sede dell’Università Goethe di Francoforte, Ruum 1. 802 con un dibattito dal tema attuale: “Europa oggi. Come i poeti la raccontano”. Seguirà la lesung dei poeti Miriam van Hee, Franco Buffoni, Barbara Zeinzinger e Willem van Toorn. Condurrà la serata la docente della Goethe Università, sezione neo olandese, Laurette Artois. Leggerà in tedesco le opere degli autori Gabi Rohowski.
Un altro forum interessante è la tavola rotonda sulla traduzione che si terrà il 23 maggio, alle 15. Saranno poeti come Willem van Toorn, Jean Portante, Frano Buffoni e Carsten Renè Nielsen a parlare del loro lavoro di traduttori e di come va tessuta e interpretata l’opera poetica degli altri.
Alle 18, al Museo Storico, sempre il 23 maggio, nella sala Gewölbekeller, lesung di Jean Portante, Carsten Renè Nielsen, Igor Rems e delle poete tedesche UteDietl e Iris Welker-Sturm. Ciascun poeta leggerà nella propria lingua e riletta in tedesco, in segno di stima, da due poeti tedeschi già ospiti della 7° edizione: Eric Giebel e Barbara Zeizinger. Modererà Cristina Giaimo (Goethe-University). La lesung sarà intervallata dalla musica.
Un omaggio suggestivo, innovativo (ma gli “omaggi” del Festival lo sono sempre stati, ricordiamo quello a Eduardo De Filippo, prima che gli fosse stato fatto al Senato) è quello a Goethe, fonte battesimale, della Poesia a Francoforte. Nel giardino della Goethe-Haus, il 24 alle ore 11, i poeti ospiti del Festival leggeranno un testo di Goethe e poi Marcella Continanza, direttrice artistica del Festival che ha voluto questo tributo, presenterà una sua poesia dedicata a Goethe.
La poesia, tradotta in ben 15 lingue, dai poeti che sono stati ospiti o sono ospiti del Festival, come esempio di “un lavoro di condivisione del processo creativo”, verrà letta dai poeti presenti al Festival, per celebrare Goethe in una raffinata cornice che è la sua casa, la sua storia. La poesia e le sue versioni in altre lingue saranno stampate su un libricino con carta della “Toscana Carte Pregiate”, un Made in Italy che tutti ci invidiano e che la “Kartos” ha voluto dare in dono.
Ci saranno altri poeti, altri momenti di incontri con la stampa e il pubblico, altri momenti di analisi tra cui il dibattito sul “Ruolo della Poesia Turca nell’Europa” in cui interverranno i poeti Ataol Behramoglu e Tuncer Cücenoglu; “la passeggiata goethiana” nel suggestivo Giardino Botanico dove la bellezza della natura si fonderà con quella della poesia per creare suggestive emozioni e come disse l’anno scorso la poeta Donatella Bisutti “Solo questo vale un Festival”; performance di Eric Giebel e Barbara Zeizinger; infine “Il battello della Poesia” dove nell’affascinante scenario del fiume Meno tra grattacieli, palazzi storici e incantevoli scorci di panorama si susseguiranno le letture poetiche dei poeti presenti a bordo al dolce ritmo delle acque fluviali.
A otto anni dal suo debutto il Festival mira a restare il crogiuolo della comunità della poesia europea esi propone ancora come luogo di grande respiro dove questi moderni aedi della società contemporanea sono chiamati ad essere “voce” delle nostre emozioni più profonde perché la poesia è un mistero impalpabile che entra nell’anima e la cattura per sempre.
Il Festival è patrocinato dal Comune di Francoforte sul Meno guidato dal Sindaco, Peter Feldmann, è promosso dall’Associazione “Donne e Poesia Isabella Morra”, dal Giornale “Clic Donne 2000” e dal Comitato del Festival presieduto dall’illustre poeta greco, Titos Patrikios. (valeria marzoli\aise)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *