News — 16 Dicembre 2013

PAT 2013_Nadia Cavalera

 

dl sito del Premio Alessandro Tassoni

: Cerimonia dell’Ottava edizione, cronaca dell’evento

Alla presenza di un attento e numeroso pubblico, si è conclusa ieri alle 19 in punto, l’ottava edizione del Premio Alessandro Tassoni.

Un’edizione particolare, dalla forma nuova, ma anche antica, in quanto ha ripreso sviluppandolo il format della prima edizione del 2005: un reading di autori all’interno del quale avviene la consegna dell’honoris causa ad un personalità di spicco legata al mondo della Cultura.

Un reading di autori, in parte invitati direttamente, in parte selezionati da una graduatoria che non sarà resa pubblica in quanto manca l’autorizzazione all’uso dei dati personali.

Salgono dunque agli onori della cronaca solo quelli che hanno partecipato effettivamente alla serata.

In tutto 24 autori, provenienti da Torino, Roma, Marsala, Milano, Udine, Bologna, Napoli, Imola, Verona, Rovigo, Modena , Cadice. E precisamente:

Carla Bertola; Paolo Borsoni; Alberto Tomiolo; Nino Contiliano; Matteo Cotugno; Luca De Risi; Antonella Doria; Francesca Ferrari; Giovanna Gentilini; Antonella Iaschi; Luca Ispani; Eugenio Lucrezi; Carlo Previdi; Loredana Magazzeni; Antar Mohamed Marincola; Patrizia Marruffi; Marina Mazzolani; Silvana Montorsi; Pina Piccolo; Grazia Poluzzi; Meth Sambiase; Bartolomeo Bellanova; Lisabetta Serra; AlbertoVitacchio.

I testi , dalla poesia alla narrativa, alla saggistica, al teatro presto saranno inseriti in un ebook, presente sul sito del Premio, ma rintracciabile anche in siti specializzati.

L’ebook “Primo quaderno, 2013” sarà la prima pubblicazione della Nuova Serie della rivista Bollettario (Anno I, gennaio/maggio/settembre 2013).

Vincitrice del Premio honoris causa, Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, per l’impegno costante a richiedere soluzioni per i problemi cronici dell’isola (in situazione di perenne emergenza per la mancanza di un ospedale, dell’acqua, dell’energia) cui negli ultimi anni si sono tragicamente aggiunti quelli relativi ai flussi migratori, con realtà devastanti qualsiasi diritto umano.

Assente per motivi istituzionali Giusi Nicolini ha delegato a rappresentarla la giornalista Marta Berlingheri, autrice con lei del libro intervista “Lampedusa. Conversazioni su isole, politica, migranti” (Torino, Edizioni Gruppo Abele, ottobre 2013).

Il premio quest’anno è consistito in un dipinto donato da Vittoria Chierici, artista bolognese, che opera a New York. Il titolo dell’Opera è “Madonna rossa”, e rientra nella serie “Madonna di Algeri”, nata dalle suggestioni di un articolo de “La Repubblica”, in cui si intervistava la donna algerina, protagonista  di una famosa  foto di Hocine Zaourar (scattata dopo il massacro di Bentalha nel 1997).

A consegnare la targa è stato chiamato  Antar Mohamed Marincola, mediatore culturale e docente di Storia dell’Africa, all’Università di Bologna.

Durante la cerimonia il Sindaco Nicolini ha fatto pervenire a Luca De Risi (uno degli autori impegnati nella lettura) un lunghissimo Sms di ringraziamento, che è stato subito letto e apprezzato per la sua intensità.

L’evento,  scandito dal flauto di Andrea Aldini, ha visto anche l’omaggio al Tassoni, grazie alle interpretazioni qualificate di Barbara Corradini ( alcune strofe del CantoII, sul Concilio degli dei) e Irene Guadagnini (due poesie “puntute”: “Alla bestia bigia” contro un detrattore, e “Sopra un avaro ricco” contro l’avarizia)

Il Premio, intitolato all’estroso e prolifico poeta del Seicento Alessandro Tassoni, nume tutelare della città per gli stretti legami storico-letterari ad essa risalenti, è stato organizzato dall’Associazione  Culturale “Le Avanguardie”, diretta da Nadia Cavalera, in collaborazione con “100Thousand poets for Change” (100 mila poeti per il cambiamento) sezione di Bologna-Modena-Reggio Emilia.

L’iniziativa ha avuto l’adesione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e  il Patrocinio del Comune di Modena (Assessorato alla Cultura), della Provincia di Modena e della Regione Emilia-Romagna..

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.