Blog — 02 Settembre 2013

PADIGLIONE TIBET

ideato e curato da Ruggero MaggiSanta Marta Congressi – SpazioPorto – Venezia
1 giugno – 7 settembre 2013
con il Patrocinio del Comune di Venezia – Assessorato alle Politiche Giovanili Centro PaceSABATO 7 SETTEMBRE 2013
apertura straordinaria per la festa di chiusura di Padiglione Tibet

I Màndala rappresentano il simbolismo magico dell’Universo, diffusi nella maggior parte delle religioni riconducono l’uomo ai Divino. Monaci buddisti tibetani hanno realizzato un vasto archivio di STRUTTURE-MANDALA in sinergia con artisti contemporanei che ne hanno tracciato le “linee-guida”.

 

Sabato 7 settembre alle ore 18.30 all’interno di Padiglione Tibet si celebrera’ il rito di dispersione, che ne determinera’ la fine per sottolineare l’impermanenza di ogni cosa creata dal divino o dall’uomo stesso. Per quanto preziose ed uniche queste fantastiche opere verranno distrutte, quindi questa e’ in assoluto l’ultima possibilita’ per poter ammirare questo incredibile archivio dell’ingegno umano.Il rito di dispersione verra’ celebrato dal Ven. Shatrul Rinpochedel Centro buddista Milarepa di Torino.

Alle 20.30 iniziera’ la proiezionea cura di IGLO srlsul fronte della Chiesa di Santa MartaSpazioPorto di Venezia,il luogo in cui si sta svolgendo l’evento Padiglione Tibet ideato e curato da Ruggero Maggi – del video-documento finale che segnaliamo a tutti gli appassionati di cinema che in questi giorni stanno affollando le calli veneziane in occasione della 70° Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia. Questo video finale documentera’ l’intero evento con le performances, i Lama tibetani che hanno realizzato i Màndala, le opere di video arte e la realizzazione all’interno dei laboratori di Albisola, luogo d’eccellenza della ceramica artistica mondiale, delle Ruote della preghiera, strumenti di preghiera buddista esclusivamente tibetani per la crescita spirituale che, con il loro “invisibile soffio spirituale” hanno coinvolto i visitatori.

 

Sara’ ancora possibile visitare l’Ambasciata tibetana e richiedere il relativo… Passaporto! L’ Ambasciata rappresenta una camera di decompressione spirituale ove e’ possibile riposarsi, rilassarsi, riflettere ammirando fantastiche farfalle (morte di… vecchiaia alla Casa delle Farfalle di Bordano). A questo proposito desidero citare un’immagine poetica di Alberto Bevilacqua che descrive perfettamente questo mio pensiero.[…] Di fronte, le farfalle che in questa terra (in Tibet) sono grandi, di un’incredibile varieta’ di forme e colori, disseminate a centinaia davanti al monastero, gia’ sveglie, muovevano impercettibilmente le ali, ma non osavano sollevarsi. Formavano un immenso prato vibratile, soggiogate dal timore di turbare, alzandosi in volo, quel momento privilegiato della dignita’.

Padiglione Tibet: un grande, unico tema declinato nei modi della pittura, della scultura, della performance, del video per realizzare un evento che sottolinei coralmente il profondo senso di spiritualita’ del popolo tibetano e creare un ponte sensibile che induca i visitatori ad una maggiore conoscenza di questo popolo che ormai si puo’ definire purtroppo una minoranza etnica e che rischia di perdere il proprio patrimonio culturale e spirituale fondato su concetti di pace e non violenza… un ulteriore motivo per varcare la soglia della chiesa di Santa Marta.
Questo grande evento artistico e’ dedicato ai martiri tibetani che si sono immolati per la liberta’ di altri, per la verita’ di tutti…

Artisti

Irene Accarini, Lucio Afeltra, Piergiorgio Baroldi, Luisa Bergamini, Carla BertolaAlberto Vitacchio, Giorgio Biffi, Renzo Bortolussi, Nirvana Bussadori, Jorge Canale, Rosaspina B. Canosburi, Paolo Carnevale, Domenico Castaldi, Stefano Cerioli, Pino Chimenti, Giampietro Cudin – Carla Rigato, Flaminio Da Deppo, Marcello Diotallevi, Gillo Dorfles, Giglio Frigerio, Luciano G. Gerini, Carlos Gigena Seeber, Bruno Gorgone, Isa Gorini, Ursula Huber, Celeste Lazo, Franco Lippi, Oronzo LiuzziRoberto Scala, Beatriz Margossian, Fabrizio Martinelli – Giovanni Genshō Ponzoni, Gianni Marussi – Alessandra Finzi, Alessandro Novellino, Silvia Ovsejevich, Clara Paci, Lucia Paese, Marisa Pezzoli, Giorgio PiccaiaMatteo Piccaia, Siro Polazzetto, Benedetto Predazzi, Tiziana PrioriSimonetta Chierici, Monica Rizzi, Pietro Ronzat, Virginia Ryan, Maria Savino, Pino Secchi, Cesare – Leonardo – Lucio – Simone Serafino, Ilaria Sperotto, Francesco Stefanini, R. Steiner, Roberto Testori, Micaela Tornaghi, Silvio Vigliaturo, Andrea Vizzini, Marcela Zelikowicz.

Video arte

Marco Agostinelli, Ciriaca+Erre, Francesca Lolli, Ruggero Maggi, Marco Rizzo, Ritu Sarin & Tenzing Sonam.

Stanza della lettura – testi di
Gianluca
Anselmo, Elisabetta Bacci, Boris Brollo, Lara Caccia, Claudio Cardelli, Mauro Carrera, Giorgia Cassini, Stefano Dallari, Giulia Fresca, Alexander Larrarte, Enzo Lo Scalzo, Ruggero Maggi, Mimma Pasqua, Cristina Romieri, Alberto Rovida, Massimo Scaringella, Giuliana Schiavone, Roberta Semeraro, Tiziana Tacconi, Claudio Tecchio, Trini Castelli, Piero Verni, Roberto Vidali, Emma Zanella.

 


entrata libera
– orari: martedì – domenica 10.00/18.00 – chiusura: lunedì


per informazioni:
www.padiglionetibet.com

ruggero.maggi@libero.it

320.9621497
ufficio stampa: B|52|Communication

ufficiostampa@b52c.com – 340.8659442
Santa Marta Congressi – SpazioPorto

DALLA STAZIONE FERROVIARIA DI VENEZIALinee ACTV 41, 51 fermata “Santa Marta” che dista 50 metri da SpazioPorto
DA PIAZZALE ROMA Linee ACTV 41, 51, 61, fermata “Santa Marta”
DA SAN MARCO
Linee ACTV 42, 52, 62, fermata “Santa Marta”

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.