Blog — 28 Agosto 2012

Riceviamo da Maria Rita D’Orsogna e volentieri rilanciamo

 Cari amici,

 perdonate l’email di massa ma il tempo e’ sempre tiranno e non riesco
 piu’ a scrivere ad uno ad uno.  Come sempre c’e’ una nuova concessione
 petrolifera che cerchiamo di contrastare. Questa volta e’ a Scerni (CH).
 La ditta proponente e’ l’inglese Medoilgas, che dice che il suo scopo
 principale e’ di passare da ditta “piccola” a ditta “media” puntando
 sull’Italia e per garantire “ritorni ottimali” ai suoi investitori.

 Vorrei chiedere a ciascuno di voi se possibile, di prendere 5 minuti per
 leggere e sottoscrivere questo testo

 http://www.csun.edu/%7Edorsogna/nodrill/Scerni/OSSERVAZIONI_Scerni_brevissime.doc

 da inviare alla regione Abruzzo come documento ufficiale di
 contrarieta’. Se si decide di collaborare, basta solo alla fine inserire i propri
 dati e inviare (se si ha la Posta Elettronica Certificata) a
 via@pec.regione.abruzzo.it e a me dorsogna@csun.edu.
 Se si e’ una associazione, azienda o qualsiasi tipo di gruppo
 meglio ancora firmarla come tale.

 Se non si ha la Posta Elettronica Certificata, mandare a me che poi ci
 pensiamo noi (Guido, Ilaria, Donato, Davide) a smistarle.

 Istruzioni piu dettagliate e se uno vuole perderci piu’ tempo con testi
 piu approfonditi e con in progetto della MOG sono qui

 http://dorsogna.blogspot.com/2012/08/affondiamo-la-medoilgas-scerni.html

 Tutto cio’ che mi arriva sara’ messo qui

 http://www.csun.edu/~dorsogna/nodrill/Scerni/

 Questo raccoglitore serve solo per testimonianza e per “prove”.
 Ad esempio, qui quelle mandate per Arborea (Oristano).

 http://www.csun.edu/~dorsogna/nodrill/Arborea/

 Alcuni di voi hanno gia’ agito in questo senso in passato, per altri e’
 la prima volta. L’idea e’ molto semplice: l’UE impone la partecipazione
 popolare e che l’opinione dei cittadini sia rispettata. inviare
 testi a chi decide allora e’ un modo facile e veloce e civile
 e legale per dire a chi decide: “guarda che io questo pozzo non lo
 voglio e guarda che io conto qualcosa”.

 Si puo’ partecipare da ogni parte d’Italia e dall’estero.
 Credo che sia bello essere solidali gli uni con gli altri
 anche se e’ un paesino piccolo d’Abruzzo.

 Abbiamo fatto osservazioni (e tanta pressione!) per varie concessioni in
 tutta Italia – Abruzzo, Puglia, Sicilia, Sardegna, Basilicata, Veneto
 e dire che quasi sempre e’ stato utile averle presentate e la forza
 dei numeri e’ servita.

 Grazie a tutti quelli che le hanno gia’ mandate.

 Infine, se ci fossero altri pozzi in cui si vuole fare la stessa cosa
 per altre parti d’Italia, basta che mi si contatti e rimando l’invito a
 tutti i contatti di questa lista. Ma solo per petrolio.
 Purtroppo non posso occuparmi di altro – questo e’ veramente un gran lavoro.

 Infine: la democrazia e’ bella solo se partecipiamo. L’Italia ha tanti
 tanti problemi, ma quelle cose buone che ci sono (come qppunto questo
 fatto delle osservazioni) dobbiamo usarle in maniera ottimale.

 Buona fine d’estate a tutti e grazie per i tanti messaggi di affetto
 dopo la lettera di Passera – chi l’avrebbe detto mai che quel testo
 scritto di getto faceva il giro del web!

 Ciao!
 MR

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.